Chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni

chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni

La radioterapia, eventualmente associata alla terapia ormonale, rappresenta una delle opzioni terapeutiche per i pazienti affetti da tumore della prostata. La radioterapiautilizza radiazioni ionizzanti ad alta energia per distruggere le cellule tumorali, cercando al tempo stesso di salvaguardare i tessuti e gli organi sani circostanti. Rappresenta una delle opzioni terapeutiche curative per il trattamento dei tumori prostatici a rischio basso, intermedio ed alto v. Le classi di rischio. Dopo la prima visita il radioterapista oncologo di seguito sinteticamente il radioterapista vi fissa un appuntamento per la cosiddetta TC di centraggioche serve per definire con la massima precisione la zona da irradiare detta target o bersaglioproteggendo dalle radiazioni gli organi sani vicini. La zona da irradiare è, quindi, delimitata sulla article source eseguendo, con un ago sottile e source di china, dei tatuaggi puntiformi permanenti. Conclusa la fase di simulazione, viene elaborato il piano di cura personalizzato per ciascun paziente, la cui finalità è di somministrare la dose curativa sul tumore con il massimo risparmio possibile degli organi a rischio. Ogni seduta di terapia dura pochi minuti, durante i quali dovete rimanere immobili sul lettino. Pur rimanendo soli nella sala, potete comunicare con il tecnico che vi osserva mediante un monitor dalla stanza a fianco. Sempre chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni diffusa è anche la radioterapia guidata dalle immagini IGRTuna tecnica sofisticata in cui le radiazioni sono erogate sotto la guida di immagini che permettono di identificare con la massima precisione la prostata prima di ogni seduta. Gli effetti collaterali della radioterapia della prostata possono essere acuti o tardivi. Gli effetti collaterali acuti si manifestano durante il ciclo di trattamento e possono comprendere:. La maggior parte degli effetti collaterali acuti scompare gradualmente nel giro di un mese dalla conclusione della terapia. Gli effetti collaterali tardivi possono comparire a distanza di mesi o anni chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni conclusione del trattamento e possono includere:.

Tra gli effetti indesiderati più comuni si annoverano disturbi intestinali o urinari e disfunzioni sessuali. Inoltre il paziente deve essere adeguatamente informato sul fatto che, laddove dopo il trattamento radioterapico il tumore dovesse progredire, un eventuale intervento chirurgico potrebbe essere tecnicamente più difficoltoso e con un rischio maggiore di complicanze post-operatorie. Oltre la radioterapia prostatica esterna, altre modalità di trattamento ablative focali sono emerse quali chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni alternative per il trattamento del tumore di prostata localizzato.

Dopo la fase di congelamento, le cellule vanno incontro a rottura delle membrane cellulari a seguito della formazione di cristalli di ghiaccio. Analogamente alla crioterapia, i pazienti candidabili sono quelli con tumore prostatico localizzato, non candidabili a prostatectomia radicale per età, malattie concomitanti o che rifiutino la procedura chirurgica.

Anche in questo caso non sono ancora disponibili dati sui risultati oncologici a lungo termine dopo tale procedura. Considerazione a parte merita l' immunoterapia con i vacciniancora in fase pioneristica e meramente sperimentale ma da tempo studiata quale possibile nuovo protagonista nella terapia del carcinoma prostatico metastatico ormono-refrattario.

Ogni dose di vaccino è prodotta estraendo dal sangue del paziente cellule staminali emopoietiche. Un recente studio ha chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni in evidenza che il vaccino sipuleucel-T Provenge, Dendreon è in grado di aumentare la chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni di 4 mesi circa rispetto al placebo in pazienti con tumore della prostata metastatico che non rispondono alla terapia ormonale.

Anche lo spazio destinato alla attività di ricerca di base, traslazionale e clinica potrebbe essere un parametro da non sottovalutare.

See more tutte le strutture che si occupano di Tumore alla prostata e come sono valutate. Dove e Come Mi Curo Dove e Visit web page Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background. Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.

Oltre ai canali social di seguito segnalati ci potete trovare chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni su Facebook. Dopo aver letto questa notizia mi sento Allo stesso modo, l'HIFU prevede l'uso di ultrasuoni ad alta intensità focalizzati per riscaldare punti precisi nella prostata.

Queste procedure sono utilizzate in alcune occasioni, soprattutto per trattare pazienti con carcinoma della prostata localizzato. Tuttavia, il trattamento HIFU e la crioterapia sono ancora in fase di valutazione e la loro efficacia a lungo termine non è ancora stata provata.

La chemioterapia è principalmente usata per trattare il cancro metastatico e i tumori che non rispondono alla terapia ormonale. Il trattamento distrugge le cellule tumorali, interferendo con il modo in cui si moltiplicano.

I principali effetti collaterali della chemioterapia sono causati dai loro effetti sulle cellule sane e comprendono: infezioni, stanchezza, perdita di capellimal di golaperdita di appetitonausea e vomito. A volte, se il tumore alla prostata è già diffuso, lo scopo non è quello di curare, ma controllare e ridurre i sintomi come il doloreoltre a prolungare le aspettative di vita del paziente. Tumore alla prostata: sintomi, cause e fattori di rischio. Lesioni precancerose, tumori benigni e maligni, metastasi.

Possibili complicanze del tumore alla prostata. Il cancro alla prostata è il tumore maschile più frequente; basti pensare che in Italia, ogni anno, ne vengono diagnosticati Il tumore della prostata è una delle neoplasie più comuni nella popolazione maschile, ma per fortuna non è certo la più grave.

La sua funzione principale è di produrre il liquido prostatico e di secernerlo durante l Quali sono i sintomi principali del tumore alla prostata?

chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni

Quali le prospettive di sopravvivenza? Rischio metastasi?

Diffusione tumore alla prostata. Intervista al dott. M. Carini

La radioterapiautilizza radiazioni ionizzanti ad alta energia per distruggere chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni cellule tumorali, cercando al tempo stesso di salvaguardare i tessuti e gli organi sani circostanti. Rappresenta una delle opzioni terapeutiche curative per il trattamento dei tumori prostatici a rischio basso, intermedio ed alto v.

Le classi di rischio. Dopo la prima visita il radioterapista oncologo di seguito sinteticamente il radioterapista vi fissa un appuntamento per la cosiddetta TC di centraggioche serve per definire con la massima precisione la zona da irradiare detta target o bersaglioproteggendo dalle radiazioni gli organi sani vicini.

La zona da irradiare è, quindi, delimitata sulla cute eseguendo, con un ago sottile e inchiostro di china, dei tatuaggi puntiformi permanenti. Conclusa la fase di simulazione, viene elaborato il piano di cura personalizzato per ciascun paziente, continue reading cui finalità è di somministrare la dose curativa sul tumore con il massimo risparmio possibile degli organi a rischio.

I trattamenti terapeutici della prostata

Ogni seduta di terapia dura pochi minuti, durante i quali dovete rimanere immobili sul lettino. I trattamenti terapeutici della prostata. Sorveglianza Attiva Nei casi di tumore alla prostata in fase precoce, a basso rischio di progressione, a crescita lenta e privo di sintomi, è appropriato non effettuare alcuna terapia e fare l'osservazione dell'evoluzione del tumore con un programma codificato di Sorveglianza Attiva.

Prostatectomia Radicale La prostatectomia radicale è la rimozione chirurgica dell'intera ghiandola prostatica associata o meno all'asportazione dei linfonodi della regione vicina chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni tumore.

Ormonoterapia La terapia ormonale ha lo scopo di ridurre il livello di testosterone, l'ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata, o di bloccarne la sua azione a livello delle cellule neoplastiche per rallentarne la proliferazione.

Tumore della prostata, oggi 9 pazienti su 10 superano la malattia

Chemioterapia La chemioterapia interferisce con la moltiplicazione delle cellule tumorali. Terapie Sperimentali Alcune nuove terapie, che devono ancora essere considerate sperimentali, possono essere utilizzate in particolari situazioni di tumore prostatico.

Secondo l'American College of Radiology ACRl'incidenza complessiva di impotenza nei pazienti che ricevono la radioterapia per il cancro della prostata è paragonabile a quello visto in chirurgia della prostata nerve-sparing. L'ACR menziona effetti collaterali dermatologici come secchezza della pelle, con o senza perdita di capelli temporanea o permanente, sopra la zona di destinazione del radioterapia.

Altri effetti indesiderati elencati dalla ACS sono stanchezza e linfedema, o accumulo di liquido nelle gambe e genitali. Chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni un'attenta analisi delle caratteristiche del paziente età, aspettativa di vita eccetera e della malattia basso, intermedio o alto rischio permetterà allo specialista urologo di consigliare la strategia più adatta e personalizzata e di concordare la terapia anche in base alle preferenze di chi si deve sottoporre alle cure.

Quando si parla di terapia attiva, invece, la scelta spesso ricade sulla chirurgia radicale.

chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni

La prostatectomia radicale - la rimozione dell'intera ghiandola prostatica e dei linfonodi della regione vicina al tumore - viene considerata un intervento curativo, se la malattia risulta confinata nella prostata. In Italia i robot adatti a praticare l'intervento sono sempre più diffusi in tutto il territorio nazionale, anche se studi recenti hanno dimostrato che gli esiti dell'intervento robotico e di quello classico si equivalgono nel tempo: non c'è quindi una reale indicazione a eseguire l'intervento tramite robot.

Per i tumori in stadi avanzati, il bisturi da solo spesso non riesce a curare la malattia e vi è quindi la necessità di associare trattamenti come la radioterapia o la ormonoterapia. Per la cura della neoplasia prostatica, nei trattamenti considerati standard, è stato dimostrato che anche la radioterapia a fasci esterni è efficace nei tumori di basso rischio, con risultati simili a quelli della prostatectomia radicale.

Un'altra tecnica radioterapica che sembra offrire risultati simili alle precedenti nelle malattie di basso rischio è la brachiterapia, che consiste nell'inserire nella prostata piccoli "semi" che rilasciano radiazioni.

Quando il tumore della prostata si trova in stadio metastatico, a differenza di quanto accade in altri tumori, la chemioterapia non è link trattamento di prima scelta e si preferisce invece la terapia ormonale.

Questa ha lo scopo di ridurre il livello chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni testosterone - ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata - ma porta con sé effetti collaterali come calo o annullamento del desiderio sessuale, impotenza, vampate, aumento di peso, osteoporosi, perdita di massa muscolare e stanchezza.

Fra le terapie locali ancora in via di valutazione vi sono la crioterapia eliminazione delle chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni tumorali con il freddo e HIFU ultrasuoni focalizzati sul tumore. Sono inoltre in fase di sperimentazione, in alcuni casi già molto avanzata, anche i vaccini che stimolano il sistema immunitario a reagire contro il tumore e a distruggerlo, e inoltre i farmaci anti-angiogenici che bloccano la formazione di nuovi vasi sanguigni impedendo al cancro di more info il nutrimento necessario a evolvere e svilupparsi ulteriormente.

Tumore alla Prostata - Diagnosi e Trattamento

Rendiamo il cancro sempre più curabile. Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai tumori pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario.

La scelta del trattamento del tumore alla prostata viene effettuata considerando numerosi fattori legati sia alla classe di rischio del tumore rischio di mortalità e di progressione della malattia basato su stadio, tipo istologico e PSA sia allo stato del paziente età, sintomi, salute in generale e alle sue preferenze e aspettative.

Nei casi di tumore alla prostata in fase precoce, a basso rischio di progressione, a crescita just click for source e privo di sintomi, è appropriato non effettuare alcuna terapia e fare l'osservazione dell'evoluzione del tumore con un programma codificato di Sorveglianza Chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni.

La prostatectomia radicale è la rimozione chirurgica dell'intera ghiandola prostatica associata o meno all'asportazione dei linfonodi della regione vicina al tumore. Gli effetti collaterali più rilevanti della prostatectomia radicale sono l'impotenza e, più raramente, l'incontinenza urinaria.

Molto rara, viceversa, è l'incontinenza urinaria. La tecnica necessita pertanto dell'impianto mininvasivo, ma che richiede comunque l'utilizzo dell'anestesia, di semi radioattivi nella prostata e comporta il rischio di insorgenza di disturbi urinari. La disfunzione erettile e meno frequente rispetto alle altre tecniche, ma è comunque presente.

La radioterapia per il cancro della prostata

La terapia ormonale ha lo scopo di ridurre il livello di testosterone, l'ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata, o di bloccarne la sua azione a livello delle cellule neoplastiche per rallentarne la proliferazione.

Non è scevra da effetti collaterali anche rilevanti: causa il calo del desiderio sessuale, la disfunzione erettile e le vampate di calore. Chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni stato inoltre segnalato il rischio di sviluppare diabete, malattie cardiovascolari e neurologiche. Sono di recente entrati nella pratica clinica nuovi farmaci definiti "ormonali" che agiscono bloccando a vari livelli e in maniera profonda l'azione del testosterone.

Questi farmaci, che hanno dei profili di effetti collaterali più che accettabili, al momento chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni utilizzati nella malattia metastatica quando l'ormonoterapia tradizionale o la see more non riescono più a controllare il tumore. La chemioterapia interferisce con la moltiplicazione delle cellule tumorali.

Il trattamento viene usato quando il tumore è in stadio metastatico e non risponde più alla terapia ormonale. La chemioterapia colpendo anche la moltiplicazione delle cellule sane causa comporta non pochi effetti collaterali che hanno un discreto impatto sulla qualità di vita dei pazienti perdita di capelli, perdita di appetito, nausea e vomito, stanchezza e infezioni.

Alcune nuove terapie, che devono ancora essere considerate sperimentali, possono essere utilizzate in particolari situazioni di tumore prostatico. Tra queste vanno ricordate:. Campagna informativa realizzata da GlaxoSmithKline S. Il presente materiale non è promozionale di prodotto, non rivendica né esplicita caratteristiche terapeutiche di farmaci GSK e come tale non ricade nell'ambito di applicazione del D. Le informazioni riportate non sostituiscono il parere del proprio medico di fiducia al quale ci si deve sempre rivolgere.

I trattamenti terapeutici della prostata. Sorveglianza Attiva Nei casi di tumore alla prostata in fase precoce, a basso rischio di progressione, a crescita lenta e privo di sintomi, è appropriato non effettuare alcuna terapia e fare l'osservazione dell'evoluzione del tumore con un programma codificato di Sorveglianza Attiva. Prostatectomia Radicale La prostatectomia radicale è la rimozione chirurgica dell'intera ghiandola prostatica associata o meno all'asportazione dei linfonodi della regione vicina al tumore.

Ormonoterapia La terapia ormonale ha lo scopo di ridurre il livello di testosterone, l'ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata, o di bloccarne la sua azione a livello delle cellule neoplastiche per rallentarne la proliferazione.

Chemioterapia La chemioterapia interferisce con la moltiplicazione delle cellule tumorali. Terapie Sperimentali Alcune nuove terapie, che devono ancora essere considerate sperimentali, possono essere utilizzate in particolari situazioni di tumore prostatico. Tra queste vanno ricordate: la crioterapia che distrugge le chirurgia del cancro alla prostata vs effetti collaterali delle radiazioni tumorali con le basse temperature 1,2 la terapia con ultrasuoni HIFU che usa gli ultrasuoni per indurre un danno meccanico e termico alle cellule tumorali 1,2.

Quando andare dal medico.

Tumore della prostata

Scopri quali esami fare. Cerca un medico specialista. Riferimenti in letteratura. Edizione Disponibile su www. Basi scientifiche Linee Guida. Terapia del tumore alla prostata. OK NO.